Si è tenuto venerdì scorso a Porto Viro, in provincia di Rovigo, il Consiglio regionale di Federcoopesca Veneto, la piu’ rappresentativa associazione cooperativa del settore pesca sia a livello regionale che nazionale, che ha eletto all’unanimità Marco Spinadin nuovo direttore di della cooperativa San Marco di Chioggia e presidente di Unioncoop.

Alla riunione erano presenti i massimi vertici della federazione regionale, il presidente Coccia e il direttore Ferrari, il presidente e direttore di Confcooperative Veneto, Nestori e Francesco Brunello, i direttore di Confcooperative Lazzarotto, e il presidente e il direttore di Confcooperative Rovigo Stocco e Simone Brunello.

Il neopresidente Spinadin, dopo un commosso ricordo del suo predecessore Enzo Fornaro scomparso prematuramente, ha ringraziato il Consiglio e la dirigenza di Confcooperative per la fiducia accordatagli e poi si è soffermato ad evidenziare le varie problematiche che attanagliano il settore.

Occorre impostare un buon lavoro di squadra con impegno di tutti i consiglieri e di tutte le marinerie per tutelare efficacemente gli interessi dei pescatori associati come e più di prima.
Uno dei prossimi impegni che il presidente si é assunto davanti al Consiglio è la verifica con gli alleati della Alleanza Cooperative Italiane, a partire dalla questione dei GAC.

Il presidente Coccia, anche interpretando il pensiero dei vicepresidenti regionale e nazionale Colacicco e Zanellato, ha concluso “Con questa nomina siamo convinti che la Federcoopesca regionale ha ritrovato una forte unità interna che saprà tornar utile per affrontare le impegnative sfide in cui saremo impegnati in questo periodo” e ha evidenziato come l’Alleanza delle cooperative sia il vero investimento per lo sviluppo della pesca anche in Veneto.